NEWS / EVENTI



Objects alla Galleria Guastalla Centro Arte

pubblicata mercoledì 19 novembre 2014
Objects alla Galleria Guastalla Centro Arte OGGETTO: OBJECTS - Arman, Bernard Aubertin, Enrico Baj, Bruno Ceccobelli, Giuseppe Chiari, Tano Festa, Piero Gilardi, Jiri Kolar, Elio Marchegiani, Umberto Mariani, Hermann Nitsch, Michelangelo Pistoletto, Ben Vautier
LUOGO: GUASTALLA CENTRO ARTE
INDIRIZZO: Via Roma, 45 – 57126 LIVORNO
TELEFONO: 0586 808518   FAX: 0586 813514
E-MAIL: info@guastallacentroarte.com
SITO INTERNET: www.guastallacentroarte.com
FACEBOOK: guastalla centro arte
DATA:  29 novembre 2014 – 18 gennaio 2015
INAUGURAZIONE: inaugurazione e cocktail sabato 29 novembre h 18
CATALOGO:  Un pieghevole dove sono riprodotte molte delle opere in mostra, è disponibile in galleria ed è visibile on line sul ns. sito internet.
ORARI: lunedì/sabato 10,00 – 13,00 / 16,30 – 20,00 mese di gennaio chiuso il sabato pomeriggio

Alla galleria Guastalla Centro Arte si apre una mostra dal titolo Objects dedicata al confronto fra artisti nelle cui opere compaiono oggetti di uso quotidiano interpretati ed utilizzati oltre la propria natura. L’oggetto, estrapolato dal contesto per cui è nato può assumere molti significati diversi entrando nella creazione dell’opera d’arte e diventando soggetto esso stesso. In tal senso vediamo come, se Duchamp con il ready-made e i surrealisti con l'idea dell'Object trouvè sono stati i primi a dare il via all'ingresso di oggetti comuni nel contesto artistico, a sviluppare questo tipo di approccio sono, a partire dagli anni '60, soprattutto gli artisti cosiddetti nouveaux-realistes che, sotto la guida del critico d'arte Pierre Restany cercano, pur nella diversità che contraddistingue le singole personalità, di scovare nella realtà fatta di oggetti di vario genere, una dimensione affascinante, poetica, ironica. Il lavoro di Arman, Baj, Aubertin, dei quali alcune opere sono in mostra, si sviluppa in questo senso. Nello stesso periodo nasce anche il movimento Fluxus, al quale aderisce il francese Ben Vautier, e di cui il fiorentino Giuseppe Chiari è l'unico esponente italiano di rilievo. Anche gli artisti della pop art, che si sviluppa in Europa e in Usa negli anni '60, fanno ampio uso di oggetti provenienti dal mondo della cultura di massa in termini di valorizzazione ed esaltazione: in ambito pop anche in Italia Tano Festa, Piero Gilardi, Michelangelo Pistoletto, presenti in mostra, fanno largo uso di oggetti o comunque di materiali nuovi ed insoliti per il contesto artistico. Singoli autori interpretano poi in forma personale questo tema come Bruno Ceccobelli il cui linguaggio simbolico si esprime attraverso collage di oggetti della più disparata provenienza. L'assemblaggio di object trouvè è centrale anche nel lavoro di Elio Marchegiani e diventa lo spunto per riflessioni che sfociano in una sottile ironia. Umberto Mariani utilizza dei tendaggi ricreati in piombo per celare qualcosa che sta dietro, o comunque per dare risalto al panneggio inteso come elemento importante del linguaggio artistico. E ancora Hermann Nitsch espone abiti che rimandano alle sue performances dissacratorie; in Jiri Kolar, invece, collage, oggetti e poesia si uniscono a dar vita a una poetica molto personale. Saranno in mostra circa 20 opere di: Arman, Bernard Aubertin, Enrico Baj, Bruno Ceccobelli, Giuseppe Chiari, Tano Festa, Piero Gilardi, Jiri Kolar, Elio Marchegiani, Umberto Mariani, Hermann Nitsch, Michelangelo Pistoletto, Ben Vautier.
 



Altre news / eventi


Scomparso LUCIANO VENTRONE Scomparso LUCIANO VENTRONE pubblicata venerdì 16 aprile 2021 E' venuto a mancare oggi all'età di 78 anni, il Caravaggio del ventesimo secolo come definito da Federico Zeri.
Luciano Ventrone era diventato famoso in tutto il mondo, grazie ai favolosi dipinti iper realistici .
Espose a Roma, Londra, [...]
>>>


 
Lutto nel mondo dell'arte, morto DANIEL SCHINASI Lutto nel mondo dell'arte, morto DANIEL SCHINASI pubblicata lunedì 12 aprile 2021 E' mancato questa mattina all'affetto dei suoi cari e a tutto il mondo dell'arte, l'artista Daniel Schinasi.
L'Artista livornese, nato ad Alessandria d'Egitto, era da tempo ricoverato all'ospedale francese di Nizza.
Fondatore della [...]
>>>


 
“Beatrice Hastings in context. La ricerca del segno” “Beatrice Hastings in context. La ricerca del segno” pubblicata lunedì 12 aprile 2021 Convegno online “Beatrice Hastings in context. La ricerca del segno”
Sabato 17 aprile dalle 16 alle 19 sulla pagina Facebook del caffè letterario Le Cicale Operose

“Beatrice Hastings in context. La ricerca del segno”: è il titolo [...]
>>>


 
Un’opera dell’artista Francesco Vieri per il trentennale della tragedia del Moby Prince Un’opera dell’artista Francesco Vieri per il trentennale della tragedia del Moby Prince pubblicata giovedì 8 aprile 2021 Presentazione sabato 10 aprile alle ore 15 nella Sala Consiliare del Comune di Livorno


Un’opera dell’artista Francesco Vieri per il trentennale della tragedia del Moby Prince

Nel trentesimo anniversario del disastro del [...]
>>>


 
Sono nati gli ARCHIVI RONTINI. Sono nati gli ARCHIVI RONTINI. pubblicata mercoledì 7 aprile 2021 La Dott.ssa Alessandra Rontini, nipote di Ferruccio Rontini ( uno degli artisti che nel 1920 partecipò alla fondazione del Gruppo Labronico) e figlia di Giulio Da Vicchio altra grande pittore del novecento italiano, per aumentare e preservare [...]
>>>


 
GUIDO GUIDI - Una tipica e bizzarra originalità GUIDO GUIDI - Una tipica e bizzarra originalità pubblicata mercoledì 7 aprile 2021 Guido Guidi.
Una tipica e bizzarra originalità

La Galleria d’Arte Athena di Livorno ospita nei propri ambienti dal 20 marzo al 10 aprile 2021 una retrospettiva dedicata al pittore Guido Guidi, di cui quest’anno ricorre il 120° anno [...]
>>>


 
Biagio Chiesi selezionato per Palermo Artexpo Biagio Chiesi selezionato per Palermo Artexpo pubblicata mercoledì 7 aprile 2021 Il nostro pittore livornese, è stato selezionato tra i sessanta artisti provenienti da tutta Italia, nell'ambito della manifestazione "Artista dell'anno", premio creatività a Palermo Artexpo.
Ampio articolo , a firma di Simone Fulciniti, [...]
>>>




Altre news / eventi »»


 
© 2021 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine