PAOLA ENDELLINI



PAOLA ENDELLINI www.artealivorno.it/endellinipaola
ritrattoarte@yahoo.it

“Pittrice autodidatta, Paola apprende i primi rudimentali insegnamenti a 12 anni dal padre, pittore dilettante, successivamente frequenta l’Accademia d’Arte Trossi Uberti dove si esercita soprattutto nel disegno. Con il tempo frequenta corsi per tecniche diverse come acquerello e Trompe l’oeil , prediligendo comunque la tecnica ad olio trovandola più affine alla sua espressione artistica. Ormai in grado di dipingere temi diversi, ma coerente con il suo sentire, si afferma come ritrattista adeguando la sua tecnica alle varie esigenze rappresentative: dimostra grande attenzione al particolare quando una qualità peculiare si rispecchia nell’anima del soggetto raffigurato, mentre tralascia i dettagli, dando prova di grande sensibilità, quando è l’anima stessa a parlare in prima persona. Da abile ritrattista Paola Endellini non esaurisce la sua vena espressiva in una semplice riproduzione di figure, lei utilizza colori e pennello come una macchina fotografica per immortalare un “attimo di vita” attratta da uno sguardo piuttosto che da una postura.
PAOLA ENDELLINI PAOLA ENDELLINI PAOLA ENDELLINI PAOLA ENDELLINI

Nella sua ricerca interiore l’artista si confronta con vecchie fotografie spesso in bianco e nero; Paola osserva, sceglie e ritrae ciò che la emoziona di più, legge tra le ombre ne trae una storia di vita vissuta e cerca di captare l’attimo che sfugge, di sentirne il perché, ecco che nascono nuove situazioni e le foto sbiadite acquistano nuovi colori, quelli che vengono scelti appositamente dalla pittrice secondo una propria logica interiore. Nei suoi dipinti è presente un velo di malinconia, vivo è il desiderio di voler fermare l’attimo che fugge, il tempo che cancella i ricordi, le proprie memorie.
I ritratti di Paola Endellini comunicano con la profondità degli sguardi dai quali si può intravedere perfettamente il carattere del personaggio, o meglio ciò che la stessa autrice ne ha intuito anche attraverso un’anomalia, talmente preciso e completo è lo studio del soggetto che ritrae. Unico e sottile è il rapporto interattivo che l’artista stabilisce con il suo pubblico: come se la sua opera fosse una sorta di storia lei ne crea l’inizio partendo da lontano lasciando all’interlocutore la possibilità di immaginarne la prosecuzione.
Paola Endellini, persona di grande sensibilità si identifica nella pittura e si completa nella sua forma d’arte tanto che spesso accompagna le sue opere da eleganti pensieri, riflessioni e poesie, grazie ad una dote innata per la scrittura; ed è per questo motivo che desidero lasciare spazio, nella mia analisi, ad alcuni esaustive indicazioni espresse proprio dall’artista in merito al suo sentire l’arte”.

Alessandra Rontini


 
© 2021 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine