ENRICO BACCI



ENRICO BACCI ENRICO BACCI:
Pochi sono gli artisti che possono vantare una propria opera esposta alla Casa Bianca. Èquesto il caso di Enrico Bacci, artista poliedrico e geniale nato a Pisa ma livornese di adozione e quindi a pieno titolo cittadino del nostro territorio. Nel 2008 alla"Art Basel" di Miami, forse la fiera delle gallerie e dell'arte più importanteal mondo, Bacci espose un suo personalissimo ritratto di Barak Obama che i coniugi Obama apprezzarono moltissimo e decisero subito di acquistare: un grande onore per un artista italiano.Ma la notorietà internazionale di Enrico Bacci non si ferma qui: un suo ritratto di J.F.Kennedy fa parte della collezione della Boston Federal Reserve ed uno di Papa Wojtyla è esposto nella St. Patrick Church di Miami in Florida. Le sue opere fanno parte di collezioni italiane prestigiose, pubbliche e private, tra le quali quelle del Museo Navale di La Spezia, del Museo della Città del Vaticano, della Fondazione Luchino Visconti ad Ischia e della Enrico Coveri Maison a Montecarlo e a Milano.Grandeartista esperimentatore, Enrico Bacci, forte di una solida preparazione culturale (è infatti Architetto ed è stato Art Director di una agenzia pubblicitaria),realizza opere frutto della contaminazione di una molteplicità di stili, di tecniche edi correnti culturali diverse traloro, in cui mescola materiali e suggestionie di cui si appropria rielaborandole in modo personale e creativo. La sua arte ha richiami alla Pop-Art ma se ne distingue per creatività e contenuti.La sua pittura, in cui adopera la tecnica mista del collage, affascina e incuriosisce.Bacci parte sempre daframmenti strappati dai manifesti stradali; questa “destrutturazione”di opere destinate all’oblio si modifica poco alla voltae si ricompone incollage con l’aggiunta di colori,un mix di tinte e di carta chesitrasforma in un lavoro dai contenuti nuovi nobilitati dalla sua sensibilità artistica e sorprendentiper l'estrema originalità.Nascono così ritratti, paesaggi e visioni astrattedi grande piacevolezza estetica e cromatica ma che portano anche a riflessioni e prospettive sociali nuove.Dice di lui il Regista Paolo Virzì, suo amico e grande ammiratore e collezionista:“Non potrei fare a meno della leggerezza, della grazia, vorrei dire addirittura della felicità di quei suoi quadri”.

Riccardo Costagliola
Presidente Fondazione Piaggio

ENRICO BACCI ENRICO BACCI ENRICO BACCI ENRICO BACCI

 
© 2021 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine