FRANCO MAURO FRANCHI



FRANCO MAURO FRANCHI FRANCO MAURO FRANCHI:
E' nato nel 1951 a Rosignano Marittimo (Livorno) dove risiede ed opera.
Nel 1976 entra, come assistente, alla Scuola di Scultura di Oscar Gallo, presso l’Accademia fiorentina e vi resterà fino al 1989, anno in cui vince il concorso nazionale a Cattedre, classificandosi al primo posto. Gli viene così assegnata la Cattedra di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Foggia che terrà per un anno. Ottenuto il trasferimento su quella di Bologna vi resterà fino al 2000, anno in cui gli viene assegnata la sede di Carrara, Accademia dove ha insegnato fino al 2018 tenendo i corsi di Scultura del Triennio e del Biennio, curando anche la specialistica relativa alla fonderia artistica.
Ha partecipato a numerose e prestigiose rassegne d’arte come “Le Avventure della forma” a Seravezza, Lucca e la Biennale di Venezia al Palazzo delle esposizioni di Torino. Ha eseguito opere monumentali per spazi pubblici e privati in Italia e all’estero come Piazza della Libertà Cecina Li; Piazza Francia Firenze; Rue du Levant Martigny Svizzera; Mine Yamaguchi Giappone. Ha vinto premi e tenuto numerose esposizioni personali come quella di scultura e disegni alla Fondation Pierre Gianadda di Martigny Svizzera nel 1991, al Museo Archeologico di Firenze nel 2006 e al Teatro Romano e Museo Archeologico di Fiesole nel 2013. Nello stesso anno le sue opere sono state esposte da settembre a dicembre negli spazi civici della città e nel municipio di Pontassieve.
Sono del 2014 due grandi mostre: “Franco Mauro Franchi. Approdi alla Grande Madre. Sculture, disegni, dipinti” alla Fondazione d’Arte Trossi-Uberti di Villa Trossi a Livorno e la personale di scultura al Castello Ginori di Querceto (Pi); nel 2015 con il Gruppo Labronico partecipa alle mostre al Teatro dei Dioscuri del Quirinale (Roma) e a “inVIAGGIO - plurale 34” al Museo Piaggio di Pontedera (Pi).
Nel 2011 viene invitato alla 54^ Biennale di Venezia nella Sala Nervi del Padiglione Italia al Palazzo delle Esposizioni di Torino e, nel 2013, riceve il titolo di Accademico della prestigiosa Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.
Nel 2016 due sculture vengono esposte nel centro storico di San Miniato (Pi). In quello stesso anno è alla Villa Caruso di Lastra a Signa con una personale dal titolo "Il canto delle Sirene". Dal mese di dicembre al 30 giugno 2017 tiene un'antologica dal titolo "Terramadre. Forme della seduzione muliebre" presso lo spazio d'arte Ciemmeci di Empoli. Nel 2018 Certaldo (Fi) ospita una personale “Sognando Itaca” di sculture e pitture all’interno del Palazzo Pretorio e nel contesto urbano della città.
Dal 19 aprile 2019 al 6 gennaio 2020 il borgo di Castelfalfi (FI) e il Castelfalfi Resort ospitano una sua grande mostra personale “GEA” di scultura e pittura. Dal 14 febbraio al 15 luglio la mostra “GEA” è stata ospitata nel centro storico e nel municipio di Pontedera (PI). Attualmente espone una personale di pittura e scultura presso la Carrara Gallery di Piazza Alberica (MS). Dal 2 ottobre saranno esposte 13 grandi sculture presso la Franchi Umberto Marmi (MS).
Franchi vive e lavora a Rosignano Solvay (Li).
...La sua opera eloquente, suggestiva, chiude in rappresentanza della generazione anni Cinquanta questa sintesi sull’espressività plastica della forma iniziata con Medardo Rosso...
...A oltre un secolo dall’enunciazione rossiana per cui “niente è materiale nello spazio”, stanno le imponenti forme di Franco Mauro Franchi, eccelse ed ‘eccessive’ allegorie di un’abbondanza atavicamente implicita nelle germinazioni della terra. Niente è materiale nello spazio e, forse, paradossalmente, neppure queste veneri che nello spazio si ergono come colline antropomorfe. Sulle loro superfici fibrillano, per sussulti di materia, preziosità di vibrazioni plastiche che attraverso la luce assurgono allo spazio. Il teorema è ancora lì, col suo dualismo luce-spazio. E’ l’arte che per poter sopravvivere a se stessa impone esigenze di contrasti...
Marco Moretti da “Le Avventure della forma” Seravezza 2012
FRANCO MAURO FRANCHI FRANCO MAURO FRANCHI FRANCO MAURO FRANCHI FRANCO MAURO FRANCHI

 
© 2021 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine