ANTONELLA LAGANÀ



ANTONELLA LAGANÀ www.laganaantonella.it
antonellalagan@ymail.com
06 58231047

Nata a Reggio Calabria, si è laureata in lettere all’Università di Pisa. Ha poi a lungo frequentato il fervido ambiente artistico internazionale di Firenze, dove ha seguito all’Accademia di Belle Arti i corsi liberi di nudo. A Livorno è stata allieva dello scultore Prof. Guiggi all’Accademia Trossi Uberti.
Ha perfezionato a Milano la tecnica dell’affresco e del glass-fusing, e a Roma dell’acquaforte. Dal 1975 è nel mondo pittorico ed ha iniziato ad esporre a partire dal 1993, effettuando numerose mostre, sia personali che collettive in Italia e all’estero ( Roma, Parigi, Firenze, Venezia, Viareggio, San Marino, Spoleto, Livorno, Lugano, Bruxelles, Madrid, Vienna, Berlino, Salisburgo, Innsbruck, Giappone, Berlino e New York). L’attività del 2009 l’ha vista protagonista in diverse rassegne d’arte tra cui meritano sicuramente la segnalazione le esposizioni nel Salon des Artistes Indépendants, ART EN CAPITAL –Grand Palais, a Parigi e al Carrousel du Louvre sempre nella capitale francese.
Tanti e noti i critici che si sono occupati della sua arte, tra questi segnaliamo solo in ordine temporale il critico Dominique Chapelle ( Presidente Fondatore de la Fédération Nationale de la Culture Francaise Critique d’Art- Expert en Art Moderne) e Manrico Testi.
Antonella Laganà è anche validissima scrittrice e poetessa; ha partecipato a numerosi concorsi di poesia, vincendo in diverse occasioni, e arrivando finalista nel 2004 al 1° Concorso Internazionale Autori per l’Europa con l’opera editoriale “Iter”. Il suo talento è stato prezioso nella collaborazione avuta con Edoardo De Filippo per la realizzazione della commedia “Simpatia”. Durante la sua lunga carriera pittorica ha conseguito brillanti premi nazionali ed internazionali. Tra le varie collaborazioni da ricordare quella con Edoardo De Filippo per la commedia “Simpatia”.
ANTONELLA LAGANÀ ANTONELLA LAGANÀ ANTONELLA LAGANÀ ANTONELLA LAGANÀ

“Antonella Laganà abbraccia nella sua espressione pittorica tutte le tendenze e le conquiste dell’arte contemporanea risolvendole in termini estremamente personali e suggestivi; in quanto tali echi contribuiscono a conferire ad ogni quadro un senso di maturità espressiva e di ulteriore fascino, incanto….. La usa è una pittura che è si ri-creazione personale apparentemente svincolata dalla realtà oggettiva ma che, a ben guardare, finisce per reintrodurre la natura ispirandosi direttamente ai mezzi con cui essa agisce sulla nostra sensibilità tramite effetti “astratti”. ….Ne scaturisce una sensibilissima materia pittorica ottenuta con l’associazione di pochi colori forti che evocano in noi ora visioni fantastico-spaziali, ora l’emergere incandescente, dai gorghi indistinti dell’Io, del fluttuante, magmatico subconscio, il tutto esaltato da quello che Kandisky definisce “ il suono interiore” di ogni linea liberata dalla sua illazione di definire”.

Manrico Testi


“Atmosfere cosmiche emergono dai dipinti astratti di Antonella Laganà, che descrivono in un susseguirsi di tinte cangianti e preziose la meraviglia dell’universo. Sfere, semicerchi, fasce di luce e guizzanti segni si susseguono in un movimento continuo e accompagnato da un andate ritmato e armonioso. L’artista non lascia nulla al caso, ogni pennellata è meditata, declinata secondo un raffinato senso del cromatismo e degli equilibri dell’architettura compositiva, permettendole di creare opere non solo esteticamente piacevoli, ma arricchite da una sorta di inafferrabile magia, quasi mappe alchemiche. Bagliori e sfumature dialogano attraverso il segno per descrivere un’emozione e regalare profili capaci di catturare lo sguardo dell’osservatore, che attratto dalla sagacia del gioco emozionale e interpretativo, viaggia oltre la superficie pittorica sulla scia del rincorrersi di linee e baluginii”.

Paolo Levi




 
© 2021 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine