ARTICOLI



Voltolino Fontani, il Centenario

pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021
Voltolino Fontani, il Centenario In questo difficile 2020, grazie alla politica di promozione dell’arte da parte della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci di Livorno, è stato possibile celebrare degnamente il centenario della nascita del pittore Voltolino Fontani nella Sede di Rappresentanza, in Via Rossini.
Non avendo potuto avere luogo iniziative istituzionali, per motivazioni di vario genere, la mostra che ha avuto luogo in tale sede, riscuotendo un grandissimo successo di pubblico, è stata di fatto la mostra ufficiale del centenario di mio padre.
Alla Direzione della Banca va quindi la sentita gratitudine mia e della famiglia, che abbiamo voluto esprimere con la donazione del dipinto Darsena del 1968, un soggetto amatissimo da Voltolino.
L’Archivio Fontani ha collaborato attivamente col Direttore Artistico della Sede di Rappresentanza, Michele Pierleoni, mettendo a disposizione competenze, notizie e materiali acquisiti in quasi venti anni di lavoro dedicati all’archiviazione delle opere, all’allestimento di eventi e alla pubblicazione di materiali, con lo scopo costante di far conoscere sempre meglio e sempre di più la figura di questo artista rimasto a Livorno per sua scelta ma in contatto costante con le avanguardie, di cui, con l’Eaismo, fu anche protagonista nell’immediato dopoguerra.
Da questa proficua collaborazione è nata la mostra “La visione del paesaggio in Voltolino Fontani tra espressionismo e onirico”, una sorta di "antologica di paesaggio", che dà uno sguardo complessivo ai migliori momenti di questa tematica, documentato da un catalogo ricco di colore e di approfondimenti, curato ottimamente da Michele Pierleoni.
Trentacinque opere esposte (cinquanta pubblicate in catalogo) ripercorrono fedelmente il percorso di Voltolino in questo settore da lui tanto amato.
La focalizzazione del paesaggio è stata una scelta felice: da sempre apprezzato dagli estimatori, appare costantemente nell’opera di Fontani, dagli esordi fino alla piena maturità, declinato di volta in volta a seconda del particolare momento creativo; e di fecondi periodi, anche molto diversi fra loro, ce ne sono stati tanti in un cammino pittorico lungo quarant’anni, in cui non un giorno Voltolino ha smesso di dipingere e di fare ricerca.
Partendo dall’opera prima Ineluttabile (1937), che con i suoi colori lividi e violacei ci suggerisce una interiorizzazione della pittura nordica espressionista, si passa a opere eaiste di tutt’altra atmosfera coloristica ed interiore, come La fabbrica (1949) o Cavallo fulminato (1952), per arrivare infine al momento “onirico” degli anni 70, con Antico approdo (1970 ca) e Viandanti marini (1972), preceduto già nel ‘63 da Campagna nordica.
Ma nello stesso anno Fontani esegue anche la grande Campagna scelta come copertina del catalogo, una vera esplosione di colore che rappresenta la versione più coloristica e nota del particolare “figurativo” di Fontani, presente in modo trasversale in tutta la sua carriera pittorica.
Questa mostra, dopo la grande antologica del 2002 e quella sull’ Eaismo di poco successiva, ha dato la misura di quanto questo artista sia amato dal pubblico e di quanto variegato e modernissimo sia il suo messaggio; è veramente l’ora che la sua conoscenza vada “oltre” la nicchia dorata in cui fino ad ora è rimasta e sia seguita da altre iniziative espositive che mettano in evidenza quello che Martina Corgnati definisce “un eclettismo sistematico”, una “oscillazione continua di linguaggi e forme espressive” tra il polo figurativo e quello astratto.


Adila Fontani
Presidente Archivio Voltolino Fontani

 

  Michele Pierleoni curatore della mostra con Adila e Maria Grazia Fontani (c) archivio Arte a Livorno e oltre confine.jpg




Altri articoli


Il Toscana Arte G.March nel suo 50° Il Toscana Arte G.March nel suo 50° pubblicato lunedì 8 febbraio 2021 “La storia culturale di una città come Livorno, così ricca, in ogni tempo, di eterogenee componenti, trova puntuale conferma anche in questo gruppo di pittori, diversi nel linguaggio ma uniti nell’impegno di testimonianze, con le [...]
>>>


 
“L’Arte al servizio della Carità” “L’Arte al servizio della Carità” pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021 Nelle nostre vite c’è un solo colore che dona senso all’arte e alla vita stessa. Il colore dell’amore
(M. Chagall)

“L’Arte al servizio della Carità”, è il titolo dell’Asta di beneficenza tenutasi nel mese di giugno 2020 e che [...]
>>>


 
GRUPPO LABRONICO GRUPPO LABRONICO pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021 Il Gruppo Labronico nasce 100 anni fa e ne possiamo ripercorrere la storia grazie alla preziosa conservazione dell’archivio www.gruppolabronico.it
Come si evince dal verbale originale sappiamo che l’adunanza nella quale si costituì il [...]
>>>


 
Mario Madiai. Tracce di memoria Mario Madiai. Tracce di memoria pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021 Mostra promossa da Fondazione Livorno Arte e Cultura in collaborazione con Comune di Livorno
A cura di Giorgio Bacci

La mostra Mario Madiai. Tracce di memoria ruoterà attorno a un progetto innovativo, che presenterà un lato inedito [...]
>>>


 
La cultura al tempo del Covid La cultura al tempo del Covid pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021 Questo 2020, sarà ricordato sicuramente per la pandemia da Covid 19 che ha toccato tutti i paesi del mondo, le nazioni più o meno evolute, senza risparmiare nessun ceto sociale.
Purtroppo anche la nostra Livorno, con la seconda “ondata” [...]
>>>


 
Mario Petri. Dipinti e grafiche di un figurativo moderno. Mario Petri. Dipinti e grafiche di un figurativo moderno. pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021 A Livorno una mostra di ampio respiro ricorda l’artista, che nella sua mirabile opera attuò un pervicace tentativo di coniugare la tradizione e il nuovo nel segno di una non trascurabile apertura alla contemporaneità.
di Silvia Fierabracci


Si [...]
>>>


 
Arte a Livorno in omaggio al Gruppo Labronico Arte a Livorno in omaggio al Gruppo Labronico pubblicato mercoledì 3 febbraio 2021 E' dedicato al centenario (1920-2020) della nascita del Gruppo Labronico la copertina del nuovo numero della rivista Arte a Livorno e oltre confine, giunta al suo 22° anno di vita, e divenuta l'unica rivista d'arte ufficiale della città di Livorno [...]
>>>




Altri articoli »»


 
© 2021 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine