ARTICOLI



DE ROSA si racconta

pubblicato martedì 30 novembre 2021
DE ROSA si racconta Un altro successo dell’artista, e della BCCCC

Dal 5 giugno al 10 luglio 2021, la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, nella sua sede di Rappresentanza di Via Rossini 2 a Livorno, ha presentato, continuando quel proficuo percorso di valorizzazione della cultura sul proprio territorio, la figura artistica di uno dei maggiori rappresentanti della pittura livornese. Questa nuova proposta culturale dell’Istituto, ha puntato i riflettori su Raffaele De Rosa, un eccellenza del territorio.Il maestro, per le Sale espositive, ha ideato un ciclo pittorico che si è rifatto a due temi ,a lui molto cari come “Il matrimonio di Beppe” e “Le città di Calvino”.Questi due cicli, sono stati accompagnati da altre opere al fine di integrare ed esplicare l’intero percorso del pittore, come sottolineato dal curatore Michele Pierleoni.Nel ciclo “ Il matrimonio di Beppe”, l’artista ha avuto la capacità di dilatare i suoi ricordi d’infanzia. Le terre della Lunigiana a lui estremamente care, diventano così scenari per imbastire dipinti che ci catturano attraverso la loro fantasia. In questi, in un rapporto di grande empatia con la natura, l’autore va ad inscenare realtà immaginarie in cui dialogano la natura, il creato , il tutto accompagnato con personaggi della mitologia. La città di Pomarino, per mano di Raffaele De Rosa , si trasforma in una specie torre di “Babele”, riuscendo a trasformare il territorio, piegandolo alla sua immaginazione e fantasia. Raffaele riesce a riassumere in sé , l’arte dei secoli passati, carpendo dal figurativo.
Andando da un Pisanello, passando per Paolo Uccello fino ad arrivare alla grande capacità grafica di Leonardo Da Vinci, si evince nel suo percorso di osservazione , ogni qualvolta il suo pennello si sofferma nella realizzazione di cavalli e cavalieri .
“Le città di Calvino”, è stata una delle sale espositive più suggestive in questa mostra.
I visitatori sono rimasti ammaliati dal modo di elaborare e sintetizzare , attraverso una capacità immaginativa, le città di Calvino.
Nei dipinti di Raffaele, si ritrovano le instabilità presenti nel libro dello scrittore.
Il divenire continuo delle città mutevoli , raccontate da Marco Pollo a Gran Khan.
De Rosa riesce , attraverso la sua grafica e i suoi colori , a trascrivere il sentimento di Calvino, da cui traspare il senso di precarietà e di divenire.
I visitatori in questa mostra, hanno potuto osservare la ricchezza di particolari in ogni singola opera, ed hanno sicuramente notato, attraverso una visione attenta, quanto esse siano evocative di spazi di collegamenti tra passato , presente ed un futuro immaginato . Una fervida e ricca fantasia con la quale il maestro è capace da sempre di suggestionare lo spettatore.
Il successo della mostra “De Rosa si racconta”, oltre alla selezione qualitativa delle opere presenti, alla realizzazione del prezioso catalogo che l’ha accompagnata , è stata resa possibile grazie al Curatore , Michele Pierleoni, al Direttore Generale della Banca Dott. Fabrizio Mannari, che da sempre mette in campo il suo costante impegno nella politica culturale dell’Istituto, e dalla insostituibile presenza del Dott. Roberto Pullerà , per il valido contributo nella Sede di Rappresentanza della BCCC.
Ci auguriamo , che dopo i successi di mostre in tutta Italia e all’estero, anche le Istituzioni cittadine, possono realizzare un “Evento” di prestigio, che sia il doveroso omaggio ad un artista che ha dato tanto alla città di Livorno in termini di visibilità.
 



Altri articoli


XII Edizione  del Livorno Music Festival XII Edizione del Livorno Music Festival pubblicato martedì 2 agosto 2022 La grande musica con artisti internazionali e giovani talenti

Concerti 17 agosto - 7 settembre 2022

Master Classes 16 agosto - 7 settembre 2022

organizzato dall’Associazione Amici della Musica di Livorno
direttore [...]
>>>


 
Il Rinascimento fu concepito a Pisa Il Rinascimento fu concepito a Pisa pubblicato venerdì 1 luglio 2022 Il 4 luglio alle ore 18.00 , a Villa Bertelli ( Forte dei Marmi) in occasione della 72a mostra del Gruppo Labronico , si terrà la presentazione del libro ‘Concentrazione geniale’ il rinascimento fu concepito a Pisa. Il libro di Enrico Bacci [...]
>>>


 
La fine di un bella storia d’amore ? Premio Rotonda “Mario Borgiotti” Città di Livorno - The End La fine di un bella storia d’amore ? Premio Rotonda “Mario Borgiotti” Città di Livorno - The End pubblicato martedì 30 novembre 2021 di Mauro Barbieri
(Direttore Editoriale Arte a Livorno e oltre confine)

Quando nel lontano 1953 Mario Borgiotti insieme a Nedo Luschi e Renzo Casali decisero in una riunione al Caffé Brilli , situato di fronte alla nota Bottega [...]
>>>


 
LINGUAGGI ARTISTICI A LIVORNO LINGUAGGI ARTISTICI A LIVORNO pubblicato martedì 30 novembre 2021
Dal CAFFE’ BARDI a BOTTEGA D’ARTE
Nel Centenario della chiusura dello storico locale (1921-2021)
18 dicembre 2021 - 12 febbraio 2022

L’intervista a Michele Pierleoni, curatore dell’evento, e responsabile dei progetti [...]
>>>


 
Progetto: “L’A in A”, L’Arte in Agenzia Progetto: “L’A in A”, L’Arte in Agenzia pubblicato martedì 30 novembre 2021
Intervista a Raffaele Rossi Art Consultant della Lugano Gruppo Immobiliare.

Sono qui con Raffaele Rossi, Art Consultant della Lugano Gruppo Immobiliare per una nuova iniziativa che lega il mondo delle transazioni immobiliari con [...]
>>>


 
GIOVANNI MARCH (1894-1974) GIOVANNI MARCH (1894-1974) pubblicato martedì 30 novembre 2021
Il fondatore del “Toscana Arte”
di Alessandra Rontini
Giovanni March, primogenito di Henry March e Iginia Carlesi, nasce a Tunisi il 2 febbraio del 1894. I genitori, entrambi livornesi, giungono in Africa poco prima della nascita [...]
>>>




Altri articoli »»


 
© 2022 Rivista Culturale Arte a Livorno... e oltre confine